Tra tradizione, natura e colori

Il Perù è una terra magica.

Si contraddistingue per la varietà di culture, per i tesori di antiche civiltà, per le bellezze naturali.. insomma è un paese che ha tutto da offrire e che ti entrerà nel cuore!

Se sei entrato in questa sezione è perché stai pensando di fare un viaggio in Perù, o magari lo stai già organizzando ed hai bisogno di qualche dritta in più, oppure semplicemente ti trovi qui per pura curiosità.

Qualsiasi sia la motivazione, non perderti (mi raccomando) gli articoli dedicati a questo meraviglioso paese.

Prima di tutto, però, ti vorrei dare qualche informazione generale, che serve sempre!

THINGS YOU NEED TO KNOW

#MONETA

Il Sol (S/) è la moneta ufficiale del Perù (1 sol equivale a 0,27 €).

(immagine presa dal web)

In una buona parte di esercizi commerciali, ristoranti, hotel, attrazioni, ecc. vengono accettati i Dollari americani.

Ti consiglio di cambiare la valuta presso una “casa de cambios” nelle città peruviane, non in Italia. Se ti occorrerà qualche soldo subito, cambiali in aeroporto, anche se (come in tutte le parti del mondo) è il posto in cui conviene meno.

Nota: a Lima a cambiare i soldi sono andata più volte in Jiron Ocona, vicino a Plaza de Martin. Ci sono diverse “casa de cambios”, una accanto all’altra, e sono tra quelle più convenienti.

Nelle città principali troverai anche dei cambiavalute ambulanti, presso i quali non è garantita la correttezza, quindi è sempre meglio evitarli. 

L’orario abituale di apertura dei cambiavalute è dal lunedì al venerdì dalla 9:00 alle 18:00 e il sabato fino a mezzogiorno.

Ti sconsiglio sia di prelevare soldi presso bancomat (se non è proprio un’emergenza), sia di pagare con carte di credito o bancomat, in quanto le spese, in genere, sono esagerate. 

#LINGUA

In Perù la lingua ufficiale è lo spagnolo, ma è presente ancora un gran numero della popolazione che parla il Quechua (che è la seconda lingua più parlata del paese) e l’aymara

Se non conosci lo spagnolo, nelle zone turistiche non avrai problemi perché parlano bene anche l’inglese.

#PRESE ELETTRICHE

La corrente elettrica è erogata a 220/60hz e ti servirà, oltre all’adattatore, un convertitore/trasformatore di tensione, per proteggere i tuoi apparecchi.

Per quanto riguarda l’adattatore, ti consiglio l’acquisto di uno universale (io ho questo e funziona molto bene).

#REQUISITI e VISTO DI INGRESSO

E’ indispensabile avere un passaporto con una validità residua minima di sei mesi a partire dalla data d’ingresso nel territorio peruviano.

I cittadini di Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay, Ecuador, Colombia, Bolivia, Venezuela e Cile possono entrare anche con la carta di identità.

L’accesso al paese è libero (cioè non è richiesto alcun visto turistico) ai cittadini della maggior parte dei Paesi dell’America e dell’Europa (tra cui l’Italia). 

Il tempo di permanenza massimo concesso è di 183 giorni (senza possibilità di proroga). Per una permanenza maggiore con altri obiettivi (affari, studio, lavoro, ecc.) è necessario richiedere previamente ai consolati peruviani il visto corrispondente.

Per verificare per quali Stati occorre il visto, clicca qui, e se hai bisogno di aiuti per ottenerlo, visita questo sito.

#ASSISTENZA MEDICA 

Le condizioni sanitarie in Perù sono piuttosto buone, soprattutto nelle città. Gli ospedali e le cliniche offrono un’assistenza adeguata, ma ti raccomando di avere un’assicurazione sanitaria valida per tutto viaggi (ne ho parlato anche in questo articolo).

Non ci sono vaccini obbligatori, ma nel caso desideri visitare la regione amazzonica, il Ministero della Sanità peruviano raccomanda di vaccinarsi contro la febbre gialla e la malaria. 

#CLIMA e FUSO ORARIO

Il Perù, come tutti i paesi sotto l’equatore, ha le stagioni invertite rispetto al nostro emisfero, quindi:

Immagine presa da Wikipedia
  • l’estate (e la a stagione delle piogge sull’altopiano e nella foresta amazzonica) va dal 22 dicembre al 21 marzo;
  • l’autunno va dal 22 marzo al 21 giugno;
  • l’inverno va dal 22 giugno al 22 settembre;
  • la primavera va dal 23 settembre al 21 dicembre.

Il clima varia molto in base alla fascia climatica:

1) lungo la costa in inverno il clima è temperato, non fa tanto caldo ma ci sono livelli alti di umidità e nebbie intense (tipo Lima); mentre in estate c’è poca nebbia e la temperatura raggiunge i 30°C.

2) nell’altopiano in inverno il clima è secco e può raggiungere i 24°C di giorno e può andare sotto lo 0 la notte, l’ideale per visitare la regione, mentre in primavera ed estate ci sono abbondanti piogge. 

3) nella foresta il clima è equatoriale, caldo ed afoso tutto l’anno con piogge frequenti da novembre a marzo, e con poca pioggia da aprile ad ottobre. 

Il Perù è cinque ore indietro rispetto al Meridiano di Greenwich e sei ore indietro rispetto all’Italia (che diventano sette quando è in vigore l’ora legale che in Perù non esiste). 

#TRASPORTI INTERNI

Le principali città hanno l’aeroporto ed i voli interni sono gestiti da Lan, Peruvian Airlines e Star Perù.

Io ho volato con Peruvian Airlines (era quella meno cara) e mi sono trovata bene.

La maggioranza della popolazione si sposta con i Pullman, in quanto sono i mezzi meno costosi. Sono super comodi ed in molte compagnie la prima classe (che costa, in genere, 5,00 S/ in più rispetto alla seconda) ha i divani elettronici che diventano veri e propri letti!

Per quanto riguarda i trasporti urbani a Lima vi sono il Metropolitano e la Metro (viene chiamata così anche se è un treno elettrico che viaggia in superficie). 

In generale, in tutte le città ci sono i taxi (non dotati di tassametro, perciò occorre sempre negoziare sul prezzo), i mototaxi ed i combi (il mezzo di trasporto più diffuso in quanto è quello più economico, dal momento che viene condiviso). 

Inoltre nelle città principali è presente anche Uber e funziona discretamente bene (l’ho provato a Lima).

I treni non sono molto usati in quanto più cari.

Le tratte ferroviarie prettamente turistiche e più acquistate sono le seguenti:

#SICUREZZA ed EMERGENZE

Il Perù non è un paese pericoloso, però non conviene mostrare segni di ricchezza (come mostrare lo smartphone di ultima generazione) o far capire di essere un turista, soprattutto se ti trovi nei sobborghi.

La povertà è ancora molto presente nel Paese.

Il segreto è sembrare sicuri di dove si sta andando o cosa stiamo facendo. 

Ovviamente a questo si deve aggiungere l’attenzione per i propri oggetti (quali portafoglio, zaino, cellulare, documenti ecc.), soprattutto quando si viaggia su autobus o quando ci troviamo in luoghi affollati, ed avere buon senso.

Cerca di evitare di spostarti a piedi di notte, soprattutto se sei in zone periferiche.

In caso d’emergenza puoi usufruire del servizio gratuito di informazione e di assistenza ai viaggiatori iPerú. Il servizio è attivo 24 ore su 24. Tel. (+511) 574 8000 – e-mail iperu@promperu.gob.pe.

#AMBASCIATA

L’ambasciata italiana in Perù ha sede a Lima, Av. Giuseppe Garibaldi 298, Jesus Maria. 

Orari di apertura: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8:30 alle ore 11:30; lunedì e giovedì aperti anche nel pomeriggio dalle ore 15:00 alle ore 16:00. 

Per altre informazioni ed i contatti ti lascio il link.

#CIBO

Grazie alla moltitudine di culture ed all’influenza delle stesse, la cucina peruviana è una delle più variegate al mondo.

Ciò che non manca mai è il riso bianco, che accompagna ogni piatto.

Vengono utilizzati un gran numero di ingredienti, ma le patate ed i peperoncini vanno per la maggiore.

Il menu peruviano normalmente prevede una sola grande portata che contiene riso, carne o pesce, il tutto accompagnato da verdure.

Tra i piatti che più ho amato e, peraltro, sono quelli più famosi ed imperdibili ci sono:

  • Ajì de gallina (il mio piatto preferito): il piatto consiste in una crema spessa composta da gallina cotta in pentola con il brodo e sminuzzata. Alla crema viene aggiunto l’ají amarillo, un peperoncino peruviano che dà al piatto un colore giallastro ed un gusto leggermente piccante. Questa crema viene servita con patate cotte e riso bianco;
  • Causa rellena (il mio secondo piatto preferito): è un tortino composto da due strati esterni a base di patata e peperoncino ed uno strato interno a base di pesce, pollo o carne;
  • Arroz Chaufa: la perfetta fusione tra cucina peruviana e cinese, il piatto è composto da riso fritto, uova, carne e peperoni;
  • Trucha a la plancha: è un piatto molto comune nella zona di Puno e Lago Titicaca (tanto che io l’ho mangiato nell’isola Taquile), che consiste in una trota cucinata alla piastra e servita con contorno di verdure, riso e patate fritte;
  • Papas a la huancaìna: è un piatto a base di salsa di peperoncino giallo (l’aji amarillo) e di patate;
  • Ceviche: piatto composto da pesce o frutti di mare crudi, marinato in salsa di lime, uniti a spezie come coriandolo e peperoncino;
  • Anticucho: spiedini con bocconcini di manzo, pollo e cuore di mucca infilzati in bastoncini di bambù e cotti alla brace o in tegame, accompagnati in genere da patate e mais;
  • Lomo saltado: è un piatto semplice composto da straccetti carne accompagnati da patatine fritte e verdure varie.

Tra le bibite immancabile è l’assaggio della Chicha, la bevanda più famosa del Perù, ricavata dal mais nero, dell’Inca Kola, una bevanda gassata molto dolce, del mate de coca, l’infuso con le foglie di coca, e del Pisco, un brandy che viene servito in molte maniere.

☀ ☀ ☀

Ora che hai un po’ di informazioni generali, non ti resta che seguirmi negli articoli dove troverai come ho organizzato il viaggio, con alcuni consigli, e l’itinerario dettagliato con le tappe che ho fatto :-)!

Se hai bisogno di chiedermi qualcosa (che magari per sbaglio ho saltato).. lascia pure un commento o scrivimi una e-mail! 🙂

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.