Capitali europeeEuropeMercatini di NataleUngheria

BUDAPEST in 2 giorni – Mercatini di Natale

Budapest 6

Una delle città più belle del Danubio e d’Europa, la seconda città più importante dell’Impero Asburgico, la capitale e maggiore città dell’Ungheria, durante il periodo delle festività natalizie diventa ancora più magica.

UN PO’ DI STORIA

Budapest nacque ufficialmente nel 1873, quando le due città storiche di Buda (“la città alta“) e Obuda (“l’antica Buda”), situate nel lato ovest del Danubio, si unificarono con Pest (“la città bassa“), situato sulla riva opposta del fiume.

Obuda ha le origini più antiche. Il primo insediamento risale al I secolo a.C. da parte dei Celti. In seguito venne occupata dai Romani che la rinominarono “Aquincum”, parola proveniente da “acqua”, viste le numerose sorgenti termali della zona, che negli anni dettero molta fama e riconoscenza alla città stessa.

Buda, invece, nacque grazie all’insediamento di tribù ungheresi nel X secolo a.C., che la fecero divenire una delle principali sedi di Principi e Re, tanto che ivi è presente il Palazzo Reale.

Sulla riva opposta fu fondata Pest, la zona commerciale e industriale di Budapest, che nel XIII secolo venne distrutta dagli invasori Mongoli e poi ricostruita.

Cacciati i Mongoli dalla città, Buda venne proclamata capitale dell’Ungheria.

🇭🇺

L’unione delle tre città, tanto voluta dai rivoluzionari ungheresi, si rese ufficiale grazie al Compromesso Austro-Ungarico del 1867.

Questa unificazione portò una grande crescita demografica, che precipitò sia durante la Prima Guerra Mondiale, a causa della perdita di due terzi del territorio ungherese, sia durante l’occupazione tedesca nella Seconda Guerra Mondiale: più di un terzo degli abitanti di origine ebraica di Budapest persero la vita nell’Olocausto.

Ma, non solo, Budapest nel 1956 subì ulteriori perdite quando si trovò ad essere teatro della rivolta d’Ungheria e dei conseguenti scontri tra la popolazione e le truppe sovietiche. Cosa che, peraltro, provocò un alto tasso di emigrazione della popolazione. 

COSA VEDERE

1. Il Castello di Buda

Chiamato anche Palazzo Reale o Castello Reale, è il magnifico ed imponente edificio che si trova sulla collina, nel quartiere di Buda, al quale ci si accede a piedi o con la funicolare.

Il Castello, nato come fortezza nel Medioevo, distrutto dai Turchi e ricostruito poi in stile barocco dagli Asburgo, è stata la sede dei re ungheresi per oltre 700 anni.

Dal 1987 è Patrimonio dell’Umanità.

Il Castello ti regalerà una magnifica vista sulla città e scorci davvero unici.

>Per info: http://www.budavar.hu/en

2. Il Bastione dei Pescatori

A circa 10 minuti a piedi dal Castello di Buda si trova questa magnifica fortificazione, costruita tra il 1895 ed il 1902 in stile neogotico e neoromanico, restaurata poi tra il 1947 e 1948, a seguito dei danni subìti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il suo nome è dedicato alla corporazione dei pescatori che difendeva questo tratto di mura della città dagli attacchi nemici durante il Medioevo.

Le 7 Torri rappresentano le 7 tribù magiare che si insediarono nei Carpazi nell’896. 

Come il Castello di Buda, anche dal Bastione dei Pescatori potrai godere un panorama unico.

3. Il Ponte delle Catene

Il ponte più antico e famoso di tutta Budapest.

La sua importanza è dovuta dal fatto che fu costruito per unire le due città antiche: Buda e Pest. 

Nel 1945 fu distrutto dai tedeschi per fermare l’avanzata sovietica e fu poi ricostruito nel 1949, per celebrare il centenario dell’inaugurazione.

3. Il Palazzo del Parlamento

Il simbolo e (forse) il posto più fotografato della città. Si trova a Pest ed è la sede dell’Assemblea Nazionale Ungherese.

Lo stile neogotico dell’esterno fu ispirato dal Palazzo di Westminster di Londra, mentre l’interno è sviluppato su un’architettura neobarocca.

Il Parlamento è davvero più grande di quanto si possa immaginare guardandolo da fuori: i suoi 18.000 metri quadrati contengono ben 691 stanze ed è considerato il terzo più grande Parlamento al mondo.

>Per info: https://www.parlament.hu

>Da non perdere: nei pressi del Palazzo del Parlamento, lungo il Danubio, si trova un Memoriale dell’Olocausto, chiamato “Scarpe sulla Riva del Danubio”.

L’installazione è stata inaugurata nel 2005 nel giorno del 60° anniversario della Shoah e conta sessanta paia di scarpe (da uomo, donna e bambino) che rappresentano il massacro compiuto dai miliziani nei confronti degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.

Difatti, gli ebrei venivano trascinati lungo il Danubio, legati a gruppi di tre e costretti a togliersi le scarpe (che erano una importante merce di scambio per il mercato nero durante la guerra); venivano poi uccisi con un colpo alla nuca e gettati nel fiume.

4. La Basilica di Santo Stefano

Costruita tra il 1851 ed il 1906 e consacrata in presenza dell’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe I, è una delle Chiese più importanti d’Ungheria, nonché l’edificio religioso più grande del Paese. Deve il suo nome al primo Re d’Ungheria, Stefano I, la cui mano destra si trova nel reliquiario della Basilica.

L’edificio al suo interno è ricco di marmi, mosaici ed opere d’arte, mentre al suo esterno risalta la Cupola, che fu progettata sul modello della cupola della Basilica Vaticana.

>Per info: https://www.bazilika.biz

5. La Grande Sinagoga

La Nagy Zsinagóga è il principale luogo di culto ebraico di Budapest, nonché la sinagoga più grande d’Europa, nonché la quarta a livello mondiale.

Costruita tra il 1854 ed il 1859, fu bombardata nel 1939 durante l’occupazione nazista e venne poi restaurata negli anni Novanta.

Insieme alla Sinagoga ci sono il Museo Ebraico, il Cimitero Ebraico, con il Memoriale delle Vittime dell’Olocausto, ossia l’Albero della Vita, ed il Tempio degli Eroi, una piccola sinagoga dedicata agli ebrei caduti durante la prima guerra mondiale.

>Per info: http://www.dohany-zsinagoga.hu

6. La Piazza degli Eroi, il Parco Városliget ed il Castello Vajdahunyad

La piazza degli Eroi è una delle piazze più importanti di Budapest, dominata dal Monumento del Millenario, ove sono raffigurate le statue dei capi delle tribù che hanno fondato l’Ungheria nel IX secolo ed altre statue rappresentanti la storia del Paese.

Nella piazza si affacciano importanti edifici, tra cui il Museo delle Belle Arti e la Galleria D’Arte Muccsarnok.

Passando la piazza si arriva al Parco cittadino Városliget, che è considerato uno dei luoghi principali di svago e di relax.

Al suo interno vi è un lago artificiale, ove in estate è possibile fare un giro in barca ed in inverno diventa una pista di pattinaggio sul ghiaccio; pista che è considerata la più grande d’Europa.

Accanto al lago sorge il Castello Vajdahunyad, costruito tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900, ispirato al Castello di Bran in Transilvania (il Castello di Dracula, per intenderci), attualmente ospita il Museo Agricolo.

>Per info: http://varosliget.info e https://www.mezogazdasagimuzeum.hu

7. Le Terme

Budapest è l’unica capitale europea ad avere le terme, ne conta più di un centinaio ed è una tradizione va avanti dai tempi dell’insediamento turco nel XVI secolo.

Gli stabilimenti termali più conosciuti e rinomati sono:

8. L’Isola di Margherita

La piccola isola nel Danubio, tra Buda e Pest, è raggiungibile attraverso due ponti, che ospita uno dei parchi cittadini più famosi e presi d’assalto nel periodo estivo.

All’interno ci sono diverse attrazioni, dal Memoriale del Centenario (fatto per il centesimo anniversario dell’unificazione della città),  un piccolo zoo, un giardino giapponese, il Pozzo Musicale, che ospita concerti per lo più in estate, le rovine di un Convento domenicano, e la Fontana Musicale.

MERCATINI DI NATALE 

Il mercatino di natale principale e più importante è quello che si trova in Piazza Vörösmarty, vicino al Ponte delle Catene, nella parte settentrionale di Vaci Utca, la principale via dello shopping.

Questo mercatino ospita oltre 120 casette di legno in cui si possono trovare tanti articoli da regalo, oggetti di artigianato locale e tante leccornie (da non perdere: il Kurtoskalacs, uno dei dolci tipici ungheresi.. buonissimo!).

Altri mercatini, più piccoli ma carini, si trovano presso la Basilica di Santo Stefano (dove è allestita anche una Pista di Pattinaggio) ed il Municipio.

>Date di apertura (ante covid): dal 22-23 novembre al 1° gennaio.

🇭🇺

Se desiderate fare shopping (oltre che nei mercatini sopra citati), consiglio di andare in Vaci Utca, una via pedonale ricca di negozi, nonché cuore commerciale di Budapest, ed al Mercato Centrale Nagycsarnok, il più antico e più grande mercato al coperto, che si trova appunto in Vacille Utca, le cui botteghe si trovano sui tre piani ed offrono di tutto e di più: da souvenir e prodotti tipici dell’Ungheria, a cibi e bevande.

Non perdetevi anche una passeggiata in Andrássy út, uno dei viali più belli della città, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2002.

CONSIDERAZIONI FINALI

Budapest è una città vivibile tutto l’anno, accogliente ed economica. Per visitarla nel migliore dei modi, senza perderti nulla, ti consiglierei di passarci qualche giorno in più rispetto a quelli che ho passato io.

Sono sicura che ti piacerà questa città.

Se hai bisogno di qualche consiglio o semplicemente dirmi cosa ne pensi di Budapest, non esitare a chiedermi qualunque cosa tu abbia bisogno di sapere nei commenti o tramite e-mail o contact form :-).

A presto..

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error

Scrivimi e seguimi :-)