Se nel tuo tour della Thailandia includerai qualche giorno al mare (chi non lo fa ?!), un’escursione che ti straconsiglio di fare, soprattutto se è il tuo primo viaggio nella Terra del Sorriso, è quella che ti porterà ad esplorare e scoprire le Phi Phi Island, un piccolo paradiso terrestre di cui ti innamorerai sicuramente!

▫ᵒᴼᵒ▫꧁꧂▫ᵒᴼᵒ▫

Noi abbiamo scelto di trascorrere gli ultimi 4 giorni a Phuket, per godersi un po’ di mare e rilassarsi dopo la sfacchinata del tour tra il centro ed il Nord della Thailandia.

Abbiamo soggiornato a Karon Beach, scelta che si è rivelata azzeccatissima.

Karon Beach mi è piaciuta davvero molto e la consiglio a chi non vuole stare nel caos di Patong.

La spiaggia è enorme e lunghissima, il mare bellissimo, c’è un piccolo centro con un mercato serale all’interno di un Tempio, tanti negozietti ed ottimi ristoranti. 

Tra l’altro è stata questa piccola località a farmi godere tramonti mozzafiato. 

Ma torniamo al motivo per cui ti trovi in questo articolo.

▫ᵒᴼᵒ▫꧁꧂▫ᵒᴼᵒ▫

Le Phi Phi Island sono una delle attrazioni più famose di tutta la Thailandia.

Un piccolo paradiso naturale, costituito da 2 isole principali (Koh Phi Phi e Koh Phi Phi Leh) ed altri piccoli isolotti, da grandi scogliere, da un mare color verde smeraldo, con sabbie finissime bianche e tanta fauna marina, di cui non potrai non innamorarti.

La loro grande fama è nata nel 1999, dopo l’uscita del film The Beach con Leonardo Di Caprio, le cui riprese sono state girate proprio qui.

In ogni tour che viene organizzato dalle agenzie locali, vedrai:

1) Koh Phi Phi Don

L’isola principale, in cui è possibile anche soggiornare, che ospita meravigliose spiagge, come Laem Thong Beach, Bakao Beach e la più famosa Long Beach (ottima per fare snorkeling), oltre a strutture alberghiere, ristoranti e piccoli negozi di souvenir. 

2) Koh Phi Phi Leh

Un parco marino nazionale, non abitato e tutelato dal governo thailandese, che ospita 3 delle attrazioni principali delle isole Phi Phi:

  • la bellissima Pi Leh Lagoon, una caletta, creata dall’erosione delle scogliere, ideale per fare immersioni nell’acqua color smeraldo;
  • la Viking Cave, che deve il suo nome ai dipinti trovati sulle pareti, realizzati secondo gli studiosi nella preistoria da pirati e pescatori, che rappresentavano barche ed elefanti, oltre ad antiche navi vichinghe. Questo luogo, inoltre, è la casa di migliaia di rondoni. I loro nidi vengono usati per cucinare una zuppa cinese costosissima e molto conosciuta in Asia. 
  • Maya Bay, la più famosa spiaggia delle Phi Phi è un vero paradiso terrestre. Sabbia bianchissima ed acqua limpidissima (dove è vietato fare il bagno, possiamo metterci solo i piedi), oltre a scogliere e tanto verde.

3) Monkey Beach

Una striscia di spiaggia lunga poco meno di 200 metri, abitata da scimmie, dalle quali è bene tenere le distanze.

Sono abili borseggiatrici, attirate soprattutto da occhiali e cellulari, nonché portatrici di rabbia. Guardale, fotografale, ma non ti avvicinare a loro.

Prima di avvicinarti alla spiaggia, potrai fare snorkeling in queste meravigliose acque.

▫ᵒᴼᵒ▫꧁꧂▫ᵒᴼᵒ▫

In alcuni tour, come quello che ho fatto io, di cui ti darò le indicazioni precise tra poco, viene incluso anche lo snorkeling presso questa bellissima isoletta:

Bamboo Island

Un’isola incontaminata, con una spiaggia di sabbia bianca, acqua cristallina ed una barriera corallina meravigliosa dove vedrai una moltitudine di pesci coloratissimi.

ꕥ Il Tour ꕥ

Girando tra i vari siti web, vedrai che molti organizzano tour alle Phi Phi con vari prezzi.

Gli stessi tour, a prezzi più o meno simili, li troverai anche presso le strutture turistiche ed agenzie di viaggio a Phuket, però io preferisco sempre partire già organizzata e non fare le cose all’ultimo minuto.

Io ho scelto di affidarmi, di nuovo, ad Happy Viaggi Thailandia (con cui avevo fatto il tour di Kanchanaburi e con cui mi ero già trovata benissimo), un’agenzia italiana con sede a Bangkok.

L’organizzazione è stata perfetta, ci hanno prelevato dall’hotel e portato direttamente al punto di partenza dei motoscafi.

Arrivati al porto, consegnano un numero e dei braccialetti colorati per far sì che noi del gruppo ci riconoscessimo.

La guida è stata formidabile, lo abbiamo adorato. Davvero simpaticissimo (purtroppo non ricordo il nome).

Il pranzo a buffet presso un ristorante a Phi Phi Don è incluso nel prezzo del tour.

Inoltre sono incluse anche bevande (acqua e coca-cola), frutta ed una merendina, che venivano date lungo il tragitto.

Il tour ci è costato 62,00 € a persona e secondo me li vale tutti.

Ps. Se vuoi il numero di telefono della collaboratrice dell’agenzia con cui mi sono interfacciata sia prima che durante la mia vacanza, scrivimi per e-mail e sarò lieta di dartelo (è super gentile e disponibile).

▫ᵒᴼᵒ▫꧁꧂▫ᵒᴼᵒ▫

Per qualsiasi altra informazione o consiglio, non esitare a scrivermi nei commenti, oppure, se preferisci, scrivimi a ambra@unagiramondosquattrinata.it. Sono a tua completa disposizione e per me è un piacere aiutarti.

Ah.. non dimenticarti di seguirmi su Instagram ???? e su Tik Tok..

A presto ????!

Leggi anche ...

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.