Francia

Capitali europeeEuropeFrancia

ALSAZIA in camper: le 6 città da vedere

Colmar 5

Non avevo mai preso in considerazione un viaggio in questa Regione francese, perché in realtà la Francia non mi ha mai ispirato più di tanto.

Da quando condivido la mia passione per il viaggiare su Instagram, ho iniziato a vedere tantissimi post su Colmar in particolare e sull’Alsazia in generale.

Tra l’altro, da diverso tempo, avevo il desiderio di vedere la città che ha ispirato Walt Disney nel film d’animazione “La Bella e La Bestia”.

Tutto questo mi ha portato a passare lo scorso Natale in questa parte di mondo. E mai scelta fu più saggia!

´¨*•.¸🇫🇷¸.•*´¨•.¸

L’Alsazia è una Regione davvero splendida.

Le sue città ed i suoi villaggi sono uno più bello dell’altro ed ognuno con particolarità diverse.

In questo articolo ti parlerò proprio di queste città e di questi villaggi (tra i più belli della Francia) che non dovrai assolutamente perderti.

Ti indicherò anche i relativi parcheggi/aree sosta dove potrai fermarti e pernottare.

Partiamo subito dal Capoluogo.

STRASBURGO

Sede del Parlamento Europeo, Strasburgo è una città davvero affascinante ed ha tanto da offrire.

Ivi si uniscono la cultura francese e tedesca, sia nell’architettura, sia nel cibo, in quanto fu battagliata tra le due Nazioni fino alla Seconda Guerra Mondiale.

  • COSA VEDERE

1) CATTEDRALE DI NOTRE DAME = la sua costruzione iniziò nel 1015, ma non fu mai terminata. Meraviglioso esempio di architettura gotica, la sua facciata è considerata la più grande Bibbia del Medioevo. Infatti, sopra il portone sono scolpiti episodi della Vità di Gesù. Ciò che colpisce sono le statue, le vetrate colorate e l’Orologio astronomico del 1572, che ogni giorno alle 12.30 avvia la processione degli Apostoli.

2) PETITE FRANCE = il quartiere più famoso e fotografato di Strasburgo. Nel Medioevo ospitava mugnai, conciatori e pescatori. 2 sono i maggiori punti di interesse: i “Ponts Couverts” (“ponti coperti”, dominati da 4 torri), e la Diga Vauban.

3) GRANDE-ÎLE = dichiarata Patrimonio dell’Umanità nel 1988, è la parte centrale e più caratteristica di Strasburgo. Da girare esclusivamente a piedi perchè ogni angolo, ogni stradina ti catturerà.

  • DOVE PARCHEGGIARE e/o PERNOTTARE:

A pochi chilometri dal centro città si trova un parcheggio comodissimo e direi anche economicissimo. Si pagano 6,10 € per 24 ore, compreso il biglietto della tram, che si prende a poche centinaia di metri e ti porta in 10 minuti in centro città. Super consigliato, anche se non ci sono né carico, né scarico! Solo bagni pubblici.

OBERNAI

Non avrà il fascino di Strasburgo (e nemmeno delle altre città di cui ti parlerò nei prossimi post), ma vale la pena farci un salto.

Si trova lungo la Strada dei Vini ed è uno dei 100 borghi più belli di Francia.

Il suo centro storico è circondato da mura medievali ancora perfettamente intatte e da un paesaggio collinare magnifico. 

I suoi vicoli, con case colorate a graticcio, ti piaceranno di sicuro! 

  • COSA VEDERE:

1) PIAZZA DEL MERCATO = la piazza centrale che ospita bancarelle ogni giovedì mattina, dominata dalla Torre Campanaria del XIII secolo ed il Municipio.

2) EGLISE SAINTS PIERRE ET PAUL = inaugurata nel 1872, è una delle più grandi Chiese Cattoliche dell’Alsazia ed al suo interno conserva opere classificate come Monumenti Storici: l’altare del Santo Sepolcro, risalente al 1504, e l’organo Merklin, risalente al 1881.

👉🏻Se sei appassionat* di punti panoramici, non perderti il CONVENTO sul MONTE SAINTE ODILE: offre una meravigliosa vista a 360°. 

  • DOVE PARCHEGGIARE e/o PERNOTTARE:

Alle porte della città si trova un grande parcheggio gratuito (coordinate 48.4604, 7.4862), senza servizi, dove è anche possibile pernottare.

RIQUEWIHR

In questo villaggio ti sembrerà davvero di aver lasciato il mondo reale ed essere entrato in una fiaba. 

Ecco il Villaggio di cui ti parlavo nella premessa, quello che ha ispirato Walt Disney.  

La fontana dove Belle si siede per leggere un libro

Beh, dopo averlo visto, ho capito perché 😍!

Ogni angolo, ogni vicolo, ogni casa è un tripudio di colori, di fascino e di originalità.. mi ha davvero rapito.

  • COSA VEDERE:

1) HOTEL DE VILLE = Il Municipio, costruito nel 1809, fa da ingresso alla città vecchia. Appena attraversato l’arco, sulla destra si trova la fontana immortalata ne La Bella e la Bestia, nella scena in cui Belle si ferma a leggere un libro.

2) RUE GÉNÉRAL DE GAULLE = la lunga strada principale dove si possono ammirare gli edifici più antichi della città, tra cui la MAISON DE HANSI, la MAISON IRION (risalente al 1600), la MAISON PREISS ZIMMER, la MAISON LIEBRICH (risalente al 1535 e nel cui cortile si trova un pozzo del 1600) e la MAISON BEHREL (risalente al 1514).

3) TORRE DOLDER = alta 25 metri, all’epoca della sua costruzione serviva come punto di avvistamento dei nemici. Ha due volti: per chi proviene dall’esterno del paese la vede come una classica struttura difensiva, mentre dall’interno ha l’aspetto di un’abitazione con finestre fiorite e decorazioni. La sera poi regala magnifici giochi di luce.

🎄Se sei amante delle decorazioni natalizie non perderti il Féerie de Noël, un negozio interamente dedicato al Natale. Si trova di fronte alla Torre.

  • DOVE PARCHEGGIARE e/o PERNOTTARE:

A 200 metri dal centro cittadino si trova un parcheggio (coordinate 48.1661007.301540) con posti camper ed anche camper service. Non è molto economico (€ 8,00 per 3 ore, € 10,00 per 5 ore oppure € 15,00 per il pernottamento, dalle 18.00 alle 9.00), ma comodo. Ti consiglio di arrivarci presto la mattina o la sera (se decidi di pernottare), perchè rischi di non trovare posto in quanto le auto occupano anche i posti camper.

KAYSERSBERG

Contornata dai vitigni (immagino la bellezza del posto in Primavera ed in Autunno 😍), in cui si possono fare bellissime passeggiate (magari con un tempo migliore di quello che ho trovato io ⛈), e dominata da un antico Castello in rovina, Kaysersberg (in italiano “la collina dell’Imperatore”) nel 2017 fu nominata dai francesi come “villaggio francese più amato”.

  • COSA VEDERE:

1) RUE DI GÉNÉRAL DE GAULLE = La strada principale con i suoi antichi edifici con facciate a graticcio, tetti spioventi e statue. Ti consiglio di fermarti al Verrerie d’Art per vedere la lavorazione del vetro.

2) CHIESA DI SAINT CROIX = Sorge accanto al Municipio e fu costruita tra il XII ed il XV secolo. Al suo interno ti colpiranno l’enorme crocifisso e le vetrate colorate.

3) PONTE FORTIFICATO = costruito in arenaria rosa nel 1514 per proteggere la città dagli invasori tedeschi, oggi funge da ingresso principale al Paese. 

4) CASTELLO = costruito tra il XIII e il XVI secolo per sorvegliare la valle, ad oggi è rimasto solo una parte di cinta muraria ed il Mastio, nel quale si può accedere e salire fino alla cima. Lo si raggiunge in circa 10 minuti a piedi dal centro città e ti regalerà una splendida vista panoramica.

  • DOVE PARCHEGGIARE e/o PERNOTTARE:

Parcheggio (coordinate 48.1362007.261930) a pagamento a pochi metri di distanza dal centro. Si pagano € 10,00 24 h, anche se uno ci vuole stare di meno. E’ presente anche il camper service, solo che quando ci sono stata io era chiuso.

COLMAR, Francia 

Su Colmar avevo altissime aspettative… tutte ben ripagate! Anzi… diciamo proprio le cose come stanno: me ne sono innamorata!

É meravigliosa, gioiosa, super colorata.. Insomma.. Un vero gioiello!

Il centro storico si gira tranquillamente a piedi ed il mio consiglio è di lasciarti trasportare e perderti nelle sue strade: è il miglior modo per viverla.

Ovunque ti trovi, in qualsiasi stradina o piazza, ne rimarrai davvero affascinat*.

  • COSA VEDERE:

1) PETITE VENICE = il mio quartiere preferito. Un tripudio di case colorate e canali che richiamano gli scorci veneziani. Ogni stradaporta il nome delle attività che venivano svolte ivi: Quai de Poissonerie, il viale dei pescatori, Rue des Tanneurs, la strada dei conciatori e Rue des Vignerons, la strada dei viticoltori. Lo scorcio più fotografato è quello tra Rue de la Poissonerie e Rue Turenne.

👉🏻Da non perdere le proiezioni e giochi di colori che vengono attivati dopo il tramonto! 

2) COLLÉGIALE SAINT-MARTIN = il luogo di culto più importante della città è stato costruito tra il 1237 ed il 1366. La Chiesa è un bellissimo esempio di architettura Gotica ed è stata edificata in pietra arenaria, che le dona quel colore rosso mattone. 

3) KOÏFUS = realizzato nel 1480, è il più antico edificio della città. La Vecchia Dogana era il luogo dove venivano stoccate e tassate le merci importate o esportate. Oggi, invece, ospita il mercato degli artigiani.

4) e 5) MAISON DES TÊTES e MAISON PFISTER = tra la grande varietà di case a graticcio, questo sono tra le più antiche della città (risalgono al Rinascimento). La prima prende il nome dalle 106 teste umane e di animali in pietra che emergono dalla sua facciata; la seconda è il simbolo della città, con le sue balconate ed una torretta ottagonale.

  • CURIOSITÁ:

A Colmar è nato Frédéric-Auguste Bartholdi, lo scultore francese che progettò la Statua della Libertà di New York. All’ingresso della città si trova una piccola riproduzione realizzata nel 2004. 

  • DOVE PARCHEGGIARE e/o PERNOTTARE:

Una bella area sosta a circa 1 km di distanza dal centro. Si pagano 15,00 € per 24 ore ed è compreso il camper service. Ci sono anche i bagni con le docce e la lavanderia.

Consiglio: arriva presto la mattina. Purtroppo non si può prenotare (almeno nel periodo natalizio) e quindi si rischia di non trovare posto. Io sono stata fortunata, seguendo i consigli che ho trovato sul web, sono arrivata presto nell’area sosta ed ho trovato posto subito. Altri, invece, sono dovuti rimanere fuori.

EGUISHEIM

É il borgo più particolare che abbia mai visto e direi anche uno dei più belli 🥰!

Appena entrerai, ti sembrerà di aver fatto un salto nel passato.

Ma qual è la sua particolarità? La sua forma.

La pianta della città è circolare e sembra di essere in un labirinto… tra stupende e coloratissime case alsaziane! 

  • COSA VEDERE:

1) RONDE DE EGUISHEIM = è il percorso ad anello che ti immergerà nella vera essenza del villaggio. Lungo questo “girotondo” troverai cartelli che raccontano la storia e le curiosità di Eguisheim.

2) GRAND RUE = la via principale, ricca di botteghe artigiane, ristoranti e cantine dove poter degustare i vini alsaziani.

3) PLACE DU CHÂTEAU ST-LÉON = la bellissima piazza centrale, dominata dalla Fontaine St-Léon, una delle più grandi fontane dell’Alsazia, e sovrastata dalla Chapelle St-Léon, la chiesa eretta in onore di Papa Leone IX e dallo Château St-Léon, l’antico castello medievale.

  • IL PUNTO PIÚ FOTOGRAFATO

In Rue du Rempart, vicino all’Auberge Rue du Rempart, si trova la casa più fotografata di Eguisheim. 

Ma quant’è carina??? 😍

  • DOVE PARCHEGGIARE e/o PERNOTTARE:

A pochi metri dal centro città si trova un parcheggio (coordinate 48.0415997.309870) con camper service. Si pagano 6,00 € per 3 ore, oppure 13,50 € per 24 ore. Anche in questo caso, cerca di arrivare presto la mattina o nel tardo pomeriggio perchè in alta stagione non è facile trovare posto. Noi abbiamo dovuto aspettare che se ne liberasse uno.

´¨*•.¸🇫🇷¸.•*´¨•.¸

Come avrai potuto vedere dalle immagini, l’Alsazia ha molto da offrire.

Ti consiglio, ora che sta per arrivare la primavera e tutto prenderò colore, di prenotare un viaggetto lì.. e se non potrai farlo per questa primavera, allora fai come me e vai durante il periodo natalizio! Ti incanterà 🥰…

´¨*•.¸🇫🇷¸.•*´¨•.¸

Se hai bisogno di qualsiasi informazione in più, dettagli sull’itinerario e quant’altro, non esitare a scrivermi nei commenti o per mail a ambra@unagiramondosquattrinata.it.

Come sempre sarò a tua completa disposizione.

Ah.. non dimenticarti di seguirmi su Instagram dove carico foto settimanalmente 😊..

A presto..

error

Scrivimi e seguimi :-)